Scaricare Modello A1 Inps Da

Scaricare Modello A1 Inps Da  modello a1 inps da

INPS: nuovo modulo di richiesta del Modello A1 per lavoratori in uno Stato membro dell'Ue, diverso da quello di provenienza (distacco), Scarica il modulo di richiesta del certificato di legislazione applicabile (Modello A1). INPS: nuove modalità di richiesta del modello A1 A decorrere dal 1 settembre , la richiesta del certificato in parola deve avvenire. Il modello A1 certifica che il lavoratore, detto "distaccato", rimane assicurato ai fini previdenziali nel paese UE in cui ha sede l'impresa distaccante o in quello di. Come ribadito dall'INPS rimangono invece escluse dall'obbligo di richiesta del modello A1 le situazioni di seguito riportate: Lavoratore. Pubblicazione sul sito dell'INPS dei modelli di richiesta del dell'Unione Europea diverso da quello di provenienza (distacco) o nella ipotesi di.

Nome: modello a1 inps da
Formato:Fichier D’archive
Sistemi operativi: iOS. Android. Windows XP/7/10. MacOS.
Licenza:Solo per uso personale (acquista più tardi!)
Dimensione del file: 70.26 MB

Rimangono invariati i presupposti per la richiesta del modello A1. La richiesta del certificato A1 rimane obbligatoria esclusivamente nelle ipotesi di distacco ove il paese di destinazione corrisponda ad uno stato aderente alla comunità europea [1].

Attualmente il modello A1 viene utilizzato per le seguenti casistiche: Dipendente pubblico distaccato Art. In aggiunta, ai fini di un concreto e valido distacco, è essenziale la presenza dei consueti requisiti di validità del distacco, richiamati anche da disposizioni nazionali art.

Ai sensi dei Regolamenti europei tra gli altri il n. Si tratta quindi di una eccezione al principio di territorialità temporalmente delimitata.

Si specifica che, trattandosi di modelli a compilazione dinamica, gli utenti, una volta aperto il file, nella prima pagina dovranno specificare la fattispecie per la quale si richiede il rilascio del certificato di legislazione applicabile.

Si riporta di seguito l'elenco delle casistiche riportate nella pagina iniziale: 1.

Dipendente pubblico distaccato Art. Personale di volo e di cabina Art.

Hai letto questo? Modello d d t scarica

Lavoratore subordinato distaccato Art. Lavoratore autonomo distaccato Art.

Lavoratore subordinato che esercita un'attività in più Stati Art. Attualmente il modello A1 viene utilizzato per le seguenti casistiche: Dipendente pubblico distaccato Art.

Trasferta/distacco UE: domanda online per il certificato di legislazione applicabile

In aggiunta, ai fini di un concreto e valido distacco, è essenziale la presenza dei consueti requisiti di validità del distacco, richiamati anche da disposizioni nazionali art. Ai sensi dei Regolamenti europei tra gli altri il n.

Si tratta quindi di una eccezione al principio di territorialità temporalmente delimitata. Al riguardo la Corte di Giustizia Europea con sentenza del 6 settembre causa n. Nella medesima circolare sono stati anche indicati i criteri per distinguere le situazioni di distacco dalle situazioni rientranti nella fattispecie regolata dal citato articolo 13 per le modifiche apportate a tale articolo dal Regolamento CE n.

Ovviamente le Strutture territoriali nei casi di rapporti di lavoro a tempo determinato dovranno limitare la durata della certificazione alla durata del contratto. Presentazione della domanda In base alle disposizioni comunitarie e alle precisazioni fornite dalla Commissione Amministrativa per il coordinamento dei sistemi di sicurezza sociale vedi nota informativa A1 allegata , per la richiesta del modello A1 sono previstemodalità differenti a seconda che si tratti di distacco o di situazioni di lavoro in più Stati membri.

Nel primo caso la richiesta del modello A1 deve essere fatta dal datore di lavoro,mentre nel secondo caso dal lavoratore stesso vedi anche art. Nel caso di lavoratori residenti in Italia la richiesta andrà, invece, inoltrata alla sede INPS territorialmente competente in base alla residenza del lavoratore.

Al riguardo sono pervenute alla scrivente Direzione segnalazioni che evidenziano difformità di comportamento da parte delle Strutture territoriali, in ordine alle modalità di presentazione delle richieste di rilascio del modello A1.