Moduli Python Scaricare

Moduli Python Scaricare moduli python

l'installazione di moduli ed estensioni Python fornite da terze parti. . esempio, se avete appena scaricato un modulo sorgente per la vostra. Questa pagina elenca alcuni moduli Python aggiuntivi o altre parti di . Nel frattempo, è possibile scaricare uno dei pacchetti che abbiamo. Python include già una lista estensiva di moduli standard (anche . e possono essere importati direttamente senza dover scaricare nulla. python documentation: Installazione di moduli esterni tramite pip. pip è già installato se usi Python 2> = o Python 3> = scaricato da zzpp.info Installare pacchetti/moduli python in server/PC che non possono accedere al Verrà scaricato il modulo e le sue dipendenze;; copiare i file di.

Nome: moduli python
Formato:Fichier D’archive
Sistemi operativi: Android. iOS. MacOS. Windows XP/7/10.
Licenza:Solo per uso personale (acquista più tardi!)
Dimensione del file: 33.45 MB

I moduli , anche conosciuti come librerie in altri linguaggi, sono dei file usati per raggruppare costanti, funzioni e classi, che ci consentono di suddividere e organizzare meglio i nostri progetti. Python include già una lista estensiva di moduli standard anche conosciuti come standard library , ma è anche possibile scaricarne o definirne di nuovi. Prima di poter accedere ai contenuti di un modulo, è necessario importarlo. Per farlo, usiamo il costrutto import :. In questo caso abbiamo importato il modulo della standard library chiamato math , che include diverse costanti e funzioni matematiche.

Altri progetti. Da Wikipedia, l'enciclopedia libera. PyGame software.

Lezioni di Python – 3.8 La libreria standard e pip

QUIT : sys. Altri progetti Wikimedia Commons. Portale Software libero. Portale Videogiochi. Menu di navigazione Strumenti personali Accesso non effettuato discussioni contributi registrati entra.

Namespace Voce Discussione. Visite Leggi Modifica Modifica wikitesto Cronologia.

Menu di navigazione

ActivePython Documentation rappresenta una nutrita collezione di documentazione che viene fornita a corredo della IDE già dettagliatamente descritta nelle pagine precedenti. Si tratta di una raccolta davvero completa che ci fornirà tutti gli argomenti necessari per apprendere le caratteristiche di base del linguaggio di programmazione Python se siamo dei principianti, mentre ci permetterà di arricchire le nostre competenze se siamo già pratici della sintassi di questo potente ma snello strumento per la programmazione ad oggetti.

Il sommario che si apre quando richiamiamo la documentazione Python ci offre i seguenti argomenti:. Il layout compatto di questi pannelli, combinato con una interfaccia MDI, rende facile lavorare su un numero elevato di file nello stesso momento.

È inoltre possibile controllare la correttezza sintattica del codice senza eseguirlo. Dopo aver impartito il comando si riceve un messaggio di benvenuto dalla funzione di Guida in linea che ci invita nel caso fossimo dei principianti a consultare il tutorial disponibile su Internet al seguente url:.

Nella guida in linea, come già detto attivabile con il comando help , basterà inserire il nome di qualsiasi modulo, parola chiave o un argomento per ottenere aiuto nella redazione di programmi Python. Ogni modulo poi ha un sommario contenuto nella guida in linea in cui vengono elencate tutte le sue caratteristiche, mentre per elencare i moduli la cui sintesi contiene una parola data dovremo aggiungerla alla parola modules.

Ad esempio per avere informazioni sul modulo array inseriremo tale nome nella shell della guida in linea per ottenere le informazioni riportate nella figura.

Pip e PyPI – il Python Package Index

Dopo aver attivato la Python Interactive Shell ci troveremo a disposizione una finestra nella quale sarà possibile digitare da linea di comando le nostre istruzioni python. Per poter visualizzare un messaggio dalla shell sarà necessario stamparlo, ed allora quale poteva essere il comando che ci permette di fare questo se non print che tradotto in italiano vuol dire stampa , questo a conferma del fatto che leggere del codice Python equivale a leggere un comune listato in lingua inglese.

ActivePython 3.

Python 3. Se non si dispone di un gestore di pacchetti, o piuttosto non se ne fa uso, è possibile compilare Python per ottenere una versione fatta da noi. Questo metodo è molto flessibile, e consente di installare Python ovunque si desideri, anche nella nostra home directory.

Per compilare e installare Python, basterà seguire i seguenti passaggi:. Vediamo ora come installare Python su Linux , in verità nella maggior parte delle installazioni Linux , è già presente un interprete Python. È possibile verificare se questo è vero anche nel nostro caso, eseguendo il comando Python nel prompt di Linux:.

Comunque nel caso non fosse presente sarà necessario installarlo; allora avremo a disposizione due possibilità:. Nel primo caso le cose sono estremamente semplici ed immediate, infatti basterà autenticarsi con i privilegi di amministratore ed utilizzare uno dei programmi a corredo di Linux per installare la versione più recenti di Python.

Ad esempio su una distribuzione Debian basterà digitare:. In ambiente Mac le cose sono ancora più semplici, e questo è dovuto al fatto che nelle versioni recenti del Mac OS X, una versione di Python è già installata con il sistema operativo. Ad esempio se ci troviamo su Mac Os X versione A dimostrazione del fatto che la versione attualmente installata sul Mac in uso è la 2.